Sono circa 500 i giovani dei gruppi antagonisti e dei centri sociali che si sono radunati nel pomeriggio a Padova in attesa dell’arrivo del Presidente del Brasile Jair Bolsonaro che visiterà la Basilica del Santo. I manifestanti si sono schierati all’ingresso di via Belludi, la strada che porta alla Basilica di Sant’Antonio. Li fronteggia a 10 metri di distanza un fitto schieramento di forze dell’ordine con sei camionette e gli idranti.  Tensioni tra manifestanti,e le forze dell’ordine a Padova. Idranti in azione per dsiperdere i manifestanti che tirano oggetti contro i poliziotti.

   Le due cariche delle forze dell’ordine e l’uso degli idranti hanno disperso i manifestanti che si sono allontanati di corsa da via Belludi, la principale strada di accesso alla Basilica di Sant’Antonio a Padova, per defluire lungo via Roma, una delle arterie principali della città. Una ragazza è stata fermata, identificata e presa in custodia dalle forze dell’ordine al termine della prima carica a Padova per disperdere i 500 giovani che manifestavano contro l’arrivo del Presidente del Brasile Jair Bolsonaro alla Basilica del Santo di Padova. La posizione della giovane è al vaglio della Digos. Al momento, riferisce la Polizia, è in corso un attento studio dei filmati per individuare ed identificare i responsabili degli scontri avvenuti vicino alla Basilica di Sant’Antonio.

La visita del presidente del Brasile Bolsonaro alla Basilica di Sant’Antonio è saltata. Domani Bolosonaro sarà a Pistoia.

In mattinata Bolsonaro era stato ad Anguillara per ricevere la cittadinanza onoraria. Qui si è incontrato anche con alcuni lontani parenti, discendenti della famiglia Bolsonaro che a fine ‘800 emigrò in Brasile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Bolsonaro in Veneto, 500 antagonisti radunati a Padova, tensioni con la polizia
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here