Notte di fuoco e di panico nell’est del Congo, dove l’improvvisa eruzione del temibile Nyiragongo ha provocato l’esodo di massa dalla città di Goma, che il vulcano sovrasta pericolosamente. Il cielo nella notte si è illuminato sinistramente di rosso e il governo di Kinshasa ha ordinato l’evacuazione immediata. Decine di migliaia di persone, prese dal panico, per tutta la notte hanno cercato di fuggire con ogni mezzo possibile la città di uno, forse due milioni di abitanti, incalzata da sabato sera da uno tsunami di lava fuoriuscito dall’enorme cratere. A migliaia sono fuggiti nel vicino Ruanda. Un esodo alimentato dalla memoria delle due ultime eruzioni del monte Nyiragongo del 1977, che travolse nella lava incandescente numerosi villaggi uccidendo 600 persone, e del 2002, che si prese la vita di almeno 250 persone, per lo più asfissiate dai gas tossici.

   Domenica mattina la lava si è fermata alla periferia nord della Città e molte delle 6-7.000 persone che durante la notte erano fuggite nel vicino Ruanda, trascorendo la notte nelle strutture messe loro a disposizione, soprattutto scuole, sono tornate lentamente verso le loro case. salvi anche i turisti in visita al Parco dei Virunga, santuario dei gorilla di montagna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Esplode vulcano Nyiragongo, migliaia in fuga
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here