I Maneskin vincono l’Eurovision Song Contest 2021 con il brano Zitti e buoni, con 524 voti. Al secondo posto Francia e poi Svizzera. La band romana era quarta dopo il voto della giuria di qualità, ma ha rimontato su Svizzera, Francia e Malta grazie al televoto. I Maneskin riportano l’Eurovision in Italia dopo 31 anni: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990.

Nel mirino dei social finisce Damiano, accusato di aver sniffato cocaina durante la diretta tv (in un video lo si vede abbassarsi sul tavolino) e in molti chiedono la squalifica dell’Italia. Ma il cantante non ci sta e nella conferenza stampa della notte rimanda al mittente ogni accusa: “Io non uso droghe. Non dite una cosa del genere. Niente cocaina”.

“Polemiche sterili. Senza senso”. Torna poi a mente fredda sulla bufera che lo ha travolto, subito dopo la vittoria all’Eurovision Song Contest: accusato di aver sniffato cocaina in diretta tv. “La cosa bella è che neanche poteva sembrare. Mi sono abbassato sul tavolino, ma le mani erano in vista – racconta all’ANSA -. Sono davvero stupito. Io non uso droghe”. A rincacare la dose ci pensa anche la compagna di band Victoria: “Non abbiamo mai fatto uso di stupefacenti, tantomeno in diretta tv. Per fugare ogni dubbio abbiamo anche chiesto di sottoporci al test: noi siamo contrari alle droghe”.

“Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito”. Così l’EBU, The European Broadcasting Union, che organizza e promuove l’Eurovision Song Contest, interviene ufficialmente sulle polemiche che hanno coinvolto Damiano. “Siamo consapevoli della speculazione sul video dei vincitori italiani dell’Eurovision Song Contest nella Green Room. La band ha smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione farà un test antidroga volontario”. Damiano si sottoporrà al test volontario ”dopo l’arrivo a casa. Questo è stato richiesto da loro ma non ha potuto essere immediatamente organizzato dall’EBU. La band, la loro direzione e il capo della delegazione ci hanno informato che non erano presenti droghe nella Green Room e hanno spiegato che un bicchiere si era rotto al loro tavolo ed è stato pulito dal cantante. L’EBU può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo in loco”, si legge ancora nel comunicato ufficiale.

Palazzo Chigi si congratula con i Maneskin per la vittoria a Eurovision con un tweet partito nella notte, alla fine del festival, dall’account twitter ufficiale della presidenza del Consiglio.

Freschi vincitori all’Eurovision Song Contest 2021, i Maneskin sono rientrati a Roma da Rotterdam, via Amsterdam. La band romana, che dopo 31 anni ha riportato il titolo in Italia (due i precedenti: Gigliola Cinquetti nel 1964 con “Non ho l’età” e Toto Cutugno nel 1990 con “Insieme: 1992”), incassando così le congratulazioni di Palazzo Chigi arrivate con un tweet partito nella notte alla fine del Festival e alle quali se ne sono poi aggiunte tante altre, è atterrata verso le 16.30 all’aeroporto di Fiumicino con un volo di linea della Klm.

Eurovision, il trionfo dei Maneskin
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here