Nella settimana più difficile, segnata dall’arresto del presidente Massimo Ferrero, la Sampdoria domina il derby e ritrova la vittoria battendo 3-1 un Genoa che solo nel finale, dopo l’ingresso di Destro, ha saputo portare qualche pericolo alla porta di Audero. Mattatore della gara Gabbiadini che ha segnato una doppietta, inframmezzata dal gol di Caputo, superando Mancini nella lista dei migliori marcatori blucerchiati nelle stracittadine.  La cronaca

Il Genoa parte bene arrivando alla conclusione con Hernani ma è la Sampdoria a passare in vantaggio. Sugli sviluppi di un angolo Candreva recupera una respinta della difesa e da destra serve in mezzo dove Gabbiadini di testa batte Sirigu. Forte del vantaggio la Sampdoria controlla con il Genoa che si lancia in avanti raccogliendo però solo angoli che non riesce a sfruttare al meglio. La gara è spezzettata dai tanti falli, si gioca poco e questo aiuta una Sampdoria meglio organizzata e meno frenetica di un Genoa che davanti è però troppo leggero con Pandev ed Ekuban che controllano pochi paklloni senza mettere mai in difficoltà i blucerchiati. E in pieno recupero un errore di Criscito mette in moto Candreva, l’ex Inter serve di prima Caputo che gira però alto. Nessun cambio nell’intervallo e Genoa subito aggressivo. Dopo tre minuti Sturaro va via a destra e mette in mezzo per Hernani che controlla ma libero spara alto dall’altezza del dischetto. Scampato il pericolo la Sampdoria raddoppia due minuti dopo: contropiede di Gabbiadini che apre per Candreva, l’esterno lascia partire un diagonale che Sirigu respinge ma Caputo è il più veloce e ribadisce in rete anticipando i difensori genoani. Shevchenko prova così a intervenire inserendo Destro e Vasquez. Il Genoa prova così ad alzare il baricentro sfiorando ancora il gol al 19′ con Pandev che si gira bene in area ma il suo diagonale viene deviato quanto basta da un difensore e sfiora il palo più lontano. La squadra rossoblù non si arrende e spinge con molta più intensità rispetto al primo tempo ma così facendo offre il fianco ai blucerchiati che al 22′ trovano anche il terzo gol. Lancio di Gabbiadini per Caputo a tagliare fuori il centrocampo, l’attaccante controlla e attende l’arrivo dello stesso Gabbiadini che da fuori lascia partire un tiro che incoccia sulle gambe di Vasquez e finisce in rete ingannando Sirigu, Doveri prima annulla per fuorigioco di Caputo, poi convalida dopo l’intervento del Var. Sotto di tre reti il Genoa spinto dai suoi tifosi, tira fuori l’orgoglio e prova a riaprirla poco dopo la mezz’ora grazie a Destro che di testa batte Audero su assist di Cambiaso. La Samp prova subito a rispondere ma Candreva non è fortunato e il palo salva Sirigu. Il Genoa però non si arrende e prima Vanheusden, di poco a lato, quindi Vasquez, palo, fanno tremare la porta di Audero. Nel finale momenti di tensione dopo il lancio di alcuni razzi da parte della Gradinata Nord che finiscono nell’area blucerchiata senza però arrecare danni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Gabbiadini scuote la Samp, il Genoa si sveglia tardi
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here