Israele vieta l’ingresso di stranieri con voli internazionali per le prossime due settimane per combattere la diffusione della variante Omicron del Covid-19. La decisione, riferisce il Times of Israel, è stata presa dal comitato per la lotta al coronavirus. Le altre misure decise sono un isolamento di almeno tre giorni per i cittadini israeliani in arrivo dall’estero. Quelli provenienti da Paesi in zona rossa dovranno mettersi in quarantena in hotel indicati dalle autorità fino a quando non avranno un risultato negativo del test anti-Covid. Il servizio di sicurezza interno Shin Bet sarà impiegato per localizzare le persone infette. 

Il primo ministro Naftali Bennett, che ha presieduto i lavori del comitato interministeriale, ha motivato le decisioni con la situazione di incertezza provocata dalla diffusione della nuova variante del virus e con la necessità di “usare prudenza e limitare al minimo i rischi fino a quando ne sapremo di più”. Per Bennett “la priorità assoluta” ora è “mantenere un’economia funzionante e un sistema scolastico attivo, con gli studenti che vanno a scuola”. “Per ottenere questo – ha concluso il premier – dobbiamo mantenere uno stretto controllo sulle frontiere del Paese”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Israele vieta l’ingresso di stranieri per via aerea per 2 settimane
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here