La Cina ha rispedito al mittente le accuse dell’amministrazione Biden, dell’Europa e degli alleati Usa sui massicci attacchi contro i server di Microsoft, definendole “infondate” e “irresponsabili”. Nella prima risposta ufficiale, Pechino ha mobilitato le ambasciate in Australia e Nuova Zelanda. In due note separate, la missione diplomatica a Wellington ha parlato di accuse “totalmente infondate e irresponsabili” e frutto di “diffamazione dolosa”, mentre quella a Canberra ha accusato l’Australia di “fare il pappagallo” della retorica americana, descrivendo Washington come “il campione mondiale degli attacchi informatici dannosi”.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La Cina agli Usa, irresponsabili le accuse sugli attacchi a Microsoft
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here