La totale eliminazione delle restrizioni anti-Covid nel Regno Unito è una scelta “pericolosa e immorale” per tutto il mondo. Lo sostengono 1.200 scienziati, che hanno attaccato con durezza Boris Johnson, a pochi giorni dal fatidico ‘liberi tutti’ del 19 luglio. Lo riferisce la Cnbc.

    Specialisti e consulenti governativi di diversi Paesi riuniti oggi in un meeting virtuale hanno appoggiato una lettera della rivista medica Lancet in cui i piani del governo britannico (tra cui lo stop all’uso obbligatorio della mascherina ed al distanziamento sociale) erano stati definiti “pericolosi e prematuri”.

    Christina Pagel, direttrice dell’unità di ricerca operativa clinica dello University College di Londra, ha avvertito che “a causa della nostra posizione di hub di viaggio globale, qualsiasi variante che diventa dominante nel Regno Unito probabilmente si diffonderà nel resto del mondo”.

    Michael Baker, professore di sanità pubblica e membro del gruppo consultivo del Ministero della Salute della Nuova Zelanda, si è detto “stupito” dai piani del governo britannico, orientati verso il ritorno ad un “approccio di immunità di gregge”. Approccio definito “completamente inaccettabile”, perché questa strategia è “fallita miseramente in tutto il mondo”, ha affermato.

    Secondo il virologo statunitense William Haseltine, il mondo ha “sempre guardato al Regno Unito per politiche importanti e sensate”, mentre “purtroppo non è stato così per la pandemia di Covid”. Ed ha definito “omicide” le cosiddette strategie di immunità di gregge. Gli ha fatto eco Jose Martin-Moreno, professore di sanità pubblica presso l’Università di Valencia: “Non capiamo perché ciò stia accadendo nonostante le conoscenze che il Regno Unito ha”, ha detto, temendo che altri paesi possano iniziare a “imitare” le politiche britanniche. “Se rimuoviamo gli strumenti che contengono la trasmissione, andrà così”, ha aggiunto. 

I viaggiatori che arrivano in Inghilterra dalla Francia dopo l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus del 19 luglio dovranno restare in quarantena per 10 giorni a casa o in altri alloggi, anche se completamente vaccinati contro Covid-19. Lo ha annunciato il governo britannico, citato dal Guardian. Da lunedì, i residenti del Regno Unito che arrivano da Paesi della lista ambra e completamente vaccinati non dovranno più essere messi in quarantena, ma il governo ha affermato che ciò non si applicherà alla Francia, a seguito della persistente presenza di casi della variante Beta, identificata per la prima volta in Sud Africa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La lettera di 1200 scienziati a Johnson, ‘riapertura pericolosa’
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here