Luca Guadagnino e Timothee Chalamet ancora insieme: il regista e l’attor giovane che lui ha lanciato facendolo diventare un idolo dei ragazzi sono sul set in Ohio.

Si gira Bones & All (titolo provvisorio), ma non è un sequel di Chiamami col tuo nome come i fan avevano sperato. La faccenda si è complicata: Chalamet sarà impegnato prima con il sequel di Dune e poi ad interpretare il giovane Willy Wonka, mentre il co-protagonista Armie Hammer è fuori gioco dopo le accuse recenti di violenze sessuali.

“La verità è che il mio cuore è ancora lì, ma sto lavorando a questo film ora, e spero di fare presto Scarface, e ho molti progetti e quindi mi concentrerò su questa sponda dell’Atlantico e sui film che voglio fare”, ha detto Luca Guadagnino a Deadline che ha avuto in anteprima la notizia del primo ciak giovedì. Il film racconta la storia di un primo amore, quello che porta Maren Yearly (Taylor Russell), una giovane 16enne che impara a sopravvivere ai margini della società, e Lee (Chalamet), un reietto vagabondo dall’animo combattivo. Durante un viaggio attraverso il paese cercano negli angoli bui e invisibili dell’America per trovare un padre che Maren non ha mai incontrato nel tentativo di capire perché abbia ucciso una serie di amici e conoscenti e perché ucciderà di nuovo, un’odissea di centinaia di chilometri nell’America di Ronald Reagan, tra botole, passaggi segreti e stradine di provincia. Tuttavia, per quanto si sforzino, qualunque strada sembra riportarli al loro tremendo passato, fino al momento finale che deciderà se il loro amore sia realmente in grado di sopravvivere al loro essere altro rispetto al mondo che li circonda. Oltre a Chalamet, nel cast ci sono Taylor Russell, Mark Rylance, André Holland, Jessica Harper, Michael Stuhlbarg, David Gordon-Green, Francesca Scorsese e Chloë Sevigny. Tratto dal libro di Camille DeAngelis e adattato da David Kajganich (lo stesso di “Suspiria”, “A Bigger Splash”), è prodotto in parte dallo stesso Guadagnino (con Frenesy Film Company insieme a Marco Morabito) e Per Capita Productions. Prodotto anche da Lorenzo Mieli per The Apartment Pictures, del gruppo Fremantle, Francesco Melzi d’Eril e Gabriele Moratti per Memo.

“Sono stato totalmente influenzato dalla cultura americana, dal cinema americano e ora dal panorama americano, quindi sono molto felice e orgoglioso di essere finalmente arrivato su questa riva”, ha detto il regista a Deadline dal set in Ohio.

“Gli ultimi mesi sono stati fantastici per me, conoscere questa parte del paese, che è bella e invisibile”.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Luca Guadagnino e Timothee Chalamet ancora insieme, ma non è un sequel
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here