L’Italia nell’occhio del ciclone mediterraneo Blas che causa non solo danni ma anche morti. Dopo avere travolto la Calabria e la Sicilia, la perturbazione ha flagellato la Liguria, la Toscana, il Salento e la Sardegna, dove un 81enne è morto, travolto da un mare di acqua e fango mentre si trovava nella sua auto a Porto Pino, località marino-balneare sulla costa del Sulcis. L’autovettura, ribaltata, è stata trovata non lontano dalla provinciale 73 che già dalle prime ore della mattina era impraticabile. I vigili del fuoco hanno lavorato diverse ore alla ricerca dell’anziano, inizialmente dato per disperso. Solo in serata, il suo corpo è stato individuato dal team di soccorritori, formato da vigili del fuoco, carabinieri, Protezione civile e Corpo Forestale: era stato trascinato dalla furia dei detriti misti ad acqua sino ad un’area limitrofa al poligono militare di Capo Teulada. Abbastanza distante da dove era scomparso l’81enne.

Sono invece stati tutti rintracciati i cacciatori dispersi. Nonostante l’allerta gialla, ora passata ad arancione, non avevano voluto rinunciare ad una giornata venatoria che però si è tramutata in un vero e proprio incubo per quattro uomini che sono stati tratti in salvo a Sarroch.

L’attenzione però resta alta su tutta l’Isola, dove le piogge di oggi hanno superato i 100 mm andando abbondantemente oltre le medie stagionali di novembre che si attestano sui 68 mm. E dove continuerà a piovere almeno sino a mercoledì, secondo l’ufficio meteo dell’Aeronautica militare. A Cagliari la viabilità cittadina è stata completamente bloccata con le strade di alcuni quartieri che si sono trasformate in fiumi in piena; scantinati e case allegate; sistema idrico in tilt e muri crollati. Come a Siliqua, sempre nel Sulcis, dove a cedere, a causa delle infiltrazioni, è stato il muro portante di una casa.

Disagi e allagamenti anche nel Salento e in Liguria, dove l’allerta Gialla era stata prolungata sino alla sera. Blas non ha risparmiato neppure la Toscana: a Pisa un fulmine ha colpito la facciata della procura causando il distacco di un fregio marmoreo. E ora si contano i primi danni nelle campagne: secondo Coldiretti questa nuova ondata di maltempo tra Sardegna e la Penisola è già costata 2 miliardi di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Maltempo in Sardegna, un morto e molti danni
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here