Maggio mese di matrimoni e anche se i grandi eventi sono ancora bloccati dalla pandemia, in tv si torna a sognare con Michelle Carpente e “Matrimonio a sorpresa in Italia”, nuovo format in onda sabato 8 maggio alle 16.20 su Real Time. “Sarà un primo assaggio, sperando di realizzare una serie intera”, racconta la Carpente all’ANSA, che del programma è anche autrice, insieme a Gianluca Potenziani, e che per la prima volta riesce così a unire le sue due anime professionali, quella di attrice-conduttrice e quella, forse meno nota, di destination wedding planner.

“Ho sempre coltivato le due carriere parallelamente e da tempo pensavo a come metterle insieme – spiega – Come weeding expert, generalmente mi occupo di coppie straniere, ma non solo, che vogliono di sposarsi in Italia. Da dove si parte? Innanzitutto, dal numero degli invitati, per capire il tipo di location più adatta. Poi le aspettative: vogliono un matrimonio sulla spiaggia, nel verde o piuttosto tra i monumenti di una città d’arte? Infine, chiedo quale rito desiderano, se civile, religioso o simbolico”.

Nelle ultime stagioni tv, c’è da dirlo, il tema del matrimonio ha spopolato, tra format come “Abito da sposa cercasi”, “Matrimonio a prima vista”, “Non ditelo alla sposa” o “Quattro matrimoni”, spesso anche nella doppia versione anglosassone e poi Made in Italy. “Matrimonio a sorpresa in Italia”, prodotto da Zoom Production con MR Moody, traduce in tv quello che la Carpente fa solitamente lontano dalle telecamere. Ma con una sfida doppia: una settimana di tempo per preparare le nozze e gli sposi all’oscuro di tutto. A loro infatti viene comunicata solo la data. Al resto dovranno pensare due amici-tutor, cui vengono sottoposte due diverse formule di matrimonio tra le quali scegliere, inclusi fiori, abiti, location, musiche, catering e fedi. Riusciranno a trovare quella più “giusta”? “L’idea iniziale era coinvolgere coppie straniere – prosegue la Carpente – ma la pandemia ha stravolto un po’ i programmi”.

Protagonisti dello speciale saranno dunque due fidanzati che già vivono in Italia, lei bielorussa, lui emiliano. Location in Veneto.

“La sfida più grande? Coordinare tutti i fornitori il giorno del matrimonio, rispettando i tempi di una produzione televisiva – ammette – Ma in questi anni ho capito che il segreto per un matrimonio riuscito è avere un piano B, perché l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Importantissimo per me poi era introdurre elementi della cultura della sposa con un gran finale a sorpresa”.

Intanto però il settore matrimoni è sceso in piazza, mentre anche colleghi celebri come Enzo Miccio invocano date e punti certi per la ripartenza di una filiera che fino alla pandemia contava oltre 80 mila aziende e il 2,5% del Pil nazionale.

“L’anno scorso, bene o male, siamo riusciti a lavorare perché delle regole ci erano state date – punta il dito la Carpente – Tutto ci immaginavamo, tranne che questa stagione sarebbe stata ancora peggiore. A oggi non sappiamo quando, come, ne’ se potremo ricominciare. Non si può pensare di comunicare un matrimonio 15 giorni prima, seguendo la pubblicazione dei Dpcm.

Giustamente i clienti stanno rimandando o addirittura annullando ogni impegno”.

Ma cosa sognano gli stranieri quando vengono (e quando finalmente torneranno) a sposarsi in Italia? “Soprattutto Venezia e la Costiera amalfitana – conclude – Gli inglesi chiedono spesso la Toscana e una piscina, come fosse un binomio che si trova solo lì. Ma tra le richieste più bizzarre nel 2022 ho un matrimonio indiano con due elefanti che gli sposi vogliono far arrivare dall’India. Già mi immagino – ride scherzando – in cammino a trascinarli per tutta l’Asia”. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Michelle Carpente, la mia passione per le nozze in tv
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here