Nuove restrizioni anti-Covid in Catalogna costringeranno il Barcellona a giocare a porte chiuse la sfida del Trofeo Joan Gamper contro la Juventus, presentata settimana scorsa dal club come la partita che domenica 8 agosto avrebbe segnato il ritorno del pubblico al Camp Nou dopo diciassette mesi, sebbene al 20% della capacità, fino a 19.869 spettatori.

    La retromarcia è stata imposta al club dalla Generalità della Catalogna, il cui Dipartimento di salute ha modificato i criteri, secondo quanto anticipato da Catalunya Radio, mentre nella regione aumentano i ricoveri per Covid negli ospedali. Il Barcellona a questo punto starebbe valutando l’ipotesi di mandare in scena le due partite (contro la Juventus di Massimiliano Allegri e contro la prima squadra femminile) nel più piccolo stadio Johan Cruyff, casa delle formazioni blaugrana giovanili, una soluzione decisamente più economica rispetto all’organizzazione dell’evento al Camp Nou. Un altro problema saranno i biglietti, già in vendita da una settimana. In genere, sottolinea Mundo Deportivo, il Trofeo Joan Gamper genera circa 6 milioni di euro di ricavi, che si sarebbero ridotti a circa un milione e mezzo con gli ingressi contingentati. 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Nuove restrizioni in Catalogna, Trofeo Gamper senza tifosi
Source:
Source 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here